José Ramos Regidor. Per gli amici Pepe – Roma 10 ottobre 2020, ore 17

Avremo il piacere di presentare il lavoro archivistico e bibliografico svolto in collaborazione con la Fondazione Basso che ha riguardato il patrimonio documentale del filosofo e teologo José Ramos Regidor, per gli amici Pepe. Una vita dedicata alla ricerca della giustizia, ai poveri, agli oppressi. Nato nel 1930 in Spagna ha vissuto in Italia per più di 60 anni. Ordinato sacerdote salesiano nel 1959, fu docente di teologia al Pontificio Ateneo Salesiano (PAS), ma nel 1969 venne espulso dall’Ateneo e dalla Congregazione per le sue idee di radicale rinnovamento della Chiesa cattolica. Dopo l’espulsione ha lavorato alla rivista Idoc (Centro internazionale di documentazione sul post Concilio Vaticano II). E’ stato autore di saggi fondamentali sulla teologia della liberazione, sull’ecologia sociale e sulle problematiche del Sud del mondo. Innumerevoli gli articoli pubblicati su riviste, alcune delle quali ha contribuito a fondare. E’ morto a Roma il 10 dicembre 2015 dopo una lunga malattia. Nel 2018 Maria Paola Clarini, sua compagna di vita, ha deciso di donare alla Fondazione Basso l’archivio e la biblioteca di Ramos e grazie a una sua erogazione liberale si è potuto mettere mano immediatamente alla catalogazione dei libri e all’ordinamento delle carte. L’inventario dell’archivio, curato da Simona Luciani e Nicoletta Valente, è consultabile sul portale Lazio900 , il Fondo bibliografico, catalogato da Maurizio Locusta lo consultate sulla Rete degli istituti culturali di Roma.

Geneticamente di sinistra è il documentario che abbiamo voluto realizzare per valorizzare il patrimonio di umanità, militanza e studio che Ramos è stato. Maria Paola, testimone lucida, sensibile e innamorata, ci ha guidato nel ripercorrere la sua vita con Pepe partendo dal “vuoto-pieno” della sua casa ormai spoglia dell’archivio e della biblioteca del suo compagno di vita e di ideali. La regista Chiara Ronchini è entrata in piena consonanza con i nostri desideri e con la sua grande professionalità ha creato qualcosa di profondamente poetico. In anteprima il documentario lo vedete qui.

Il programma è questo!